Archivio

Archivio autore

A New Orleans dal Dottor Harch (post creato un mese fa’ e mai postato)

23 Aprile 2009 2 commenti
Categorie:Argomenti vari Tag:

E’ Pasqua,ma non si sente

12 Aprile 2009 26 commenti

Ero indecisa se fare il post di Pasqua o lasciare quello dei giorni scorsi,e’ da ieri che ci sto pensando,allora ho deciso di farlo,ma non perche’ penso "la vita continua" ma perche’ questo Blog lo sto gia’ trascurando abbastanza,sapete bene che se scrivo poco e’ perche’ qualcuno lo ha infangato con commenti diffamatori e soprattutto falsi,e siccome questo Blog ha sempre avuto un post durante le festivita’,non poteva rimanere fermo proprio durante una Pasqua cosi’ importante,una Pasqua con il lutto nel cuore,ragazzi, sembrera’ una frase retorica,ma ci rendiamo conto di quanta cattiveria ci sia in giro e poi basta un minuto e non ci siamo piu’,ci rendiamo conto?? queste tragedie dovrebbero insegnare qualcosa a chi un cuore non lo ha,ma ahime,continuo a leggere di madri che uccidono i figli,di mariti che uccidono mogli,di gente cattiva e perfida che pensa solo ai soldi e che magari di chi e’ morto tragicamente non se ne dispiace per niente,ma dov’e’ finita la fratellanza? dov’e’ finito l’amore per il prossimo? ognuno pensa a se stesso e si pensa solo ai soldi,soldi,soldi per costruirsi ville e acquistare macchinoni  con soldi sporchi,soldi non sudati,e poi….. un bel giorno lasciamo tutto e ci portiamo dietro la nostra coscienza,la nostra anima con tutte le nostre azioni,buone o cattive che siano.

Prosegui la lettura…

Categorie:Argomenti vari Tag:

AIUTIAMOLI

7 Aprile 2009 Commenti chiusi
Categorie:Argomenti vari Tag:

Tu chiamale se vuoi …….. emozioni (bella emozione)

31 Marzo 2009 15 commenti

Care zie,so bene che ormai non viene piu’ nessuno su questo blog,ma voglio comunque condividere l’emozione di oggi con quei pochi zietti che ogni tanto passano,sperando di ricevere un loro commento,cosi’ capisco che ci sono :-) )

Prosegui la lettura…

Ogni tanto ritorno :-))

13 Marzo 2009 7 commenti

Salve ziette e zietti,voglio ringraziarvi per l’affetto che continuate a darci con le vostre e.mail,siete tante e questo mi riempie il cuore di gioia,mi fa’ piacere che molte di voi hanno capito che chi scrive lo fa’ tanto per farmi del male,ma costui non ha capito che a Giulia,nessuno la ferma,io non mi arrendo facilmente e le terapie che faccio a mio figlio,sono terapie in cui credo e continuero’a offrirgliele finche’ ne ho le forze,o comunque finche’ non trovero’ dell’altro,se ho chiesto aiuto l’ho fatto umilmente,se mi e’ stato dato e’ stato perche’ chi lo donava lo faceva con il cuore,non era costretto da nessuno,e io con altrettanto cuore ho gestito e gestisco con rispetto e onesta’ gli aiuti ricevuti.

Prosegui la lettura…

Categorie:Argomenti vari Tag:

Una bella e.mail ricevuta pochi giorni fa’,che fa’ riflettere.Da leggere attentamente

7 Marzo 2009 5 commenti

E’ il pomeriggio di un venerdi’ tipico e stai guidando fino casa tua. Sintonizzi la radio. Il notiziario racconta una cosa di poca importanza: in un paese lontano sono morte 3 persone di una qualche influenza che mai prima si era vista. non gli dai molta attenzione a questa notizia… IL lunedì quando ti svegli, senti che non sono più 3, sono 30000 persone che sono morte tra le colline remote dell’India. Persone del controllo della sanità degli Stati Uniti, sono andati a investigare. Il Martedì diventa la notizia più importante della prima pagina del giornale, perchè ormai non è solo l’India ma anche il Pakistan, Irán e Afganistán e velocemente la notizia esce in tutti i notiziari. La stanno chiamando "L’influenza misteriosa" e tutti si domandano: Come la controlleremo? C’è panico in Europa e si chiudono le frontiere. Senti al telegiornale la traduzione di una donna che racconta di un uomo trovato morto nell’ospedale per l’influenza misteriosa. I telegiornali dicono, che quando hai il virus, per una settimana non ti rendi conto di averla. Dopo hai 4 giorni di dolori terribili e allora muori. L’Inghilterra anche chiude le frontiere, però è tardi. L’indomani il presidente degli Stati Uniti, chiude le frontiere, per evitare il contagio nel paese, fino a quando non avranno incontrato la cura… Il giorno seguente la gente si riunisce nelle chiese per pregare per una cura ed entra qualcuno dicendo "Prendete la radio e ascoltate la notizia!!": 2 donne sono morte a New York. Ormai sembra che l’influenza abbia contagiato il mondo. Gli scienziati continuano cercando l’antidoto, però niente sembra funzionare. Presto arriva la notizia tanto attesa: Si è decifrato il codice del DNA del virus. Si può fare l’antidoto. C’è bisogno del sangue di qualcuno che non sia stato infettato e subito corre la notizia che tutti corrino all’ospedale più vicino per fare degli esami del sangue. vai di tua volontà e porti la tua famiglia, insieme ai tuoi vicini, domandandoti: che succederà? Sarà così che finirà il mondo?… All’ospedale, dopo gli esami, esce un dottore gridando un nome. Il più piccolo dei tuoi figli è vicino a te, Ti afferra per il giacchetto e dice: Papà? è il mio nome. Prima che puoi reagire ti tolgono tuo figlio e tu gridi: ASPETTA!… E loro rispondono: tutto andrà bene, il suo sangue è pulito, il suo sangue è puro. Dopo 5 minuti i dottori escono gridando e ridendo. E’ la prima volta che vedi ridere qualcuno dopo una settimana. Il dottore più anziano si avvicina a te e dice: Grazie, Signore!, il sangue di suo figlio è puro, si può fare l’antidoto… La notizia corre da tutte le parti, la gente piange e grida di felicità. Allora il dottore si avvicina a te e a tua moglie e dice: Possiamo parlargli per un momento? E’ che non sapevamo che il donatore sarebbe stato un bambino e abbiamo bisogno che firmiate queste carte per dare il sangue. Mentre leggi il foglio ti rendi conto che non è specificata la quantità di sangue e chiedi: Quanto sangue?… Il sorriso del dottore sparisce e risponde: Non pensavamo che sarebbe stato un bambino. Non eravamo preparati. Lo dobbiamo usare tutto!… Non ci credi e cerchi di reclamare: "Però, Però…". Il dottore continua insistendo, "Non capisci, stiamo parlando della cura per tutto il mondo. Perfavore firmi, abbiamo bisogno di tutto il sangue .. Tu chiedi: però non potete fare una transfusione? E la risposta è: se troveremo sangue puro lo faremo… firmi!. Perfavore!…Firmi!!…. In silenzio e senza sentire più le dita della mano che stringevano la penna, FIRMI. Ti domandano "Vuoi vedere tuo figlio?" Cammini fino alla sala di emergenza dove sta tuo figlio seduto dicendo: Papà!, Mamma! che succede? Prendi la sua mano e gli dici: Figlio, Tua madre e io ti amiamo tantissimmo, ti amiamo e mai permetteremo che ti avvenga qualcosa che non sia necessario, capisci questo? E quando il dottore ritorna e dice: "Mi dispiace ma dobbiamo incominciare, persone in tutto il mondo stanno morendo"… Tu te ne saresti andato? Avresti potuto voltare le spalle e lasciare tuo filgio lì?… Mentre lui ti dice Papà?, Mamma? perchè mi abbandonate?.. La settimana dopo, mentre stai facendo una cerimonia per onorare tuo figlio, c’è qualcuno che dorme a casa sua, altri non sono venuti perchè preferivano andare a passeggiare o vedere una partita di calcio e altri vengono alla cerimonia, Con un sorriso falso facendo finta di importargli. Vorresti fermare tutto e gridare: Mio figlio è morto per voi!!!!

Prosegui la lettura…

Categorie:Senza categoria Tag:

Aderite a questa iniziativa importante

27 Febbraio 2009 1 commento

Oggi, 27 febbraio, è stata scelta come la GIORNATA MONDIALE DI SENSIBILIZZAZIONE SULLE MALATTIE RARE, troppe ce ne sono e rimangono sempre nell’ombra, spesso perchè fa comodo che restino li, ma così bambini, adulti e famiglie soffrono, non solo per la malattia ma anche per l’abbandono e per l’ignoranza che ruota intorno alle diagnosi. Per far venire alla luce storie di invisibilità è stata istituita questa giornata, non perchè durante le altre non se ne debba parlare, ma per dare il via a qualcosa che si spera rimanga in primo piano. Con la speranza che tutti coloro che dispongono di mezzi espressivi li possano usare per raccontare queste solitudini, per spiegare al mondo che esse fanno parte anche di noi è stata iniziata una raccolta firme di cui i primi firmatari sono stati Rita Levi Montalcini, Premio Nobel per la MedicinaAlberto Asor Rosa, storico della letteratura italiana e critico letterario Sergio Zavoli, Presidente Commissione di Vigilanza Rai Franco Cardini, docente universitario.
Aderiamo anche noi, è solo una firma!

Modalità per aderire:inviare una e-mail a appellomalattierare@iss.it

copia e incolla il Testo dell’e-mail (i campi con l’asterisco sono obbligatori:)
Aderisco all’appello malattie rare promosso dall’Istituto Superiore di Sanità.
Nome*:
Cognome*:
Data di nascita*:
Professione:
Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del codice in materia di protezione dei dati personali (D.L.196/2003). I dati così raccolti saranno utilizzati esclusivamente per il fine del presente appello e conservati a questo scopo esclusivo

Prosegui la lettura…

Categorie:Senza categoria Tag:

Grazie perche’…… dedicata a voi ziette e zietti speciali

27 Gennaio 2009 64 commenti


Care ziette e zietti, abbiamo impiegato un po’ per fare il nuovo post, ma alla fine ci siamo riusciti, sapete il tempo è sempre poco.

Questo video riprende il vostro caro nipotino Ricky mentre fa’ la logopedia e la cranio sacrale,entrambe terapiste sono dolci e brave,sia sul lavoro che nella vita,abbiamo avuto diverse occasioni per stare insieme,e’ sono delle grandi amiche,come vedete Ricky lavora volentieri con loro,devo dire che quest’anno e’ molto piu’ volenteroso dell’anno scorso,soprattutto con la logopedista,l’anno scorso non c’era verso di farlo stare calmo,invece quest’anno e’ piu’ tranquillo,speriamo continui cosi’ per sempre,cosi’ ha piu’ probabilita’ di migliorare.

Prosegui la lettura…

Categorie:Argomenti vari Tag:

Un sorriso speciale

18 Gennaio 2009 223 commenti

Tanto tempo fa, prima di nascere, gli uomini erano angeli.

Prosegui la lettura…

Categorie:Argomenti vari Tag:

Ecco a voi il nostro campione!!!

11 Gennaio 2009 148 commenti

Care ziette e zietti, eccovi finalmente un post, ma soprattutto eccovi finalmente un video.

Prosegui la lettura…

Categorie:Argomenti vari Tag: