Home > Argomenti vari > Un post dedicato ad Albano

Un post dedicato ad Albano

5 Febbraio 2008

Cari amici oggi  voglio fare un post dedicato ad Albano, grande Angelo Custode di Riccardo Pio; trascorsi circa 3 giorni gli invierò questo post tramite e-mail così avrà modo di leggere i Vostri dolcissimi commenti.

Tutto è iniziato i primi di agosto a San Marco Argentano (CS) dove mi recai per l’ennesima raccolta fondi, ma a differenza degli altri concerti questa volta era un grande della musica Italiana che doveva esibirsi. E’ stato particolarmente difficile riuscire a parlare con il grande artista,ma poi grazie ad un gentilissimo carabiniere sono riuscita a scambiare due parole con Albano prima del suo concerto.

Sono state due parole decisive perchè da quel giorno prese a cuore la nostra storia o meglio, quella del nostro piccolo tesoro che lui ha definito "Angelo dalle ali spezzate".

Da quel giorno il nostro caro Albano, ha fatto di tutto per aiutarci; quando lo conobbi, la nostra partenza per la Florida, che era prevista per ottobre, era un grande punto interrogativo, ed è grazie anche a lui, oltre che alla Regione Calabria, la Protezione Civile del mio Paese e all’Associazione Noi Con Voi che ci hanno accompagnato durante i vari concerti di Albano nella zona e una volta anche in "trasferta in Sicilia".

In questi concerti mi permetteva di fare il mio appello sul palco e, per me che tutte le altre volte dovevo sudare sette camicie prima di ottenere il permesso per farlo, bhe è stata una grande cosa.

Grazie Albano per ciò che fai per mio figlio, grazie per la fiducia che mi hai dato sin dal primo giorno, credimi non tradirò mai la tua e quella di tutti coloro che hanno contribuito a realizzare questo Viaggio della Speranza.

Come ti dicevo al telefono pochi giorni or sono ho conosciuto una bimba che si chiama Maria Hose, che ha la stessa patologia di mio figlio: lei sembra quasi miracolata.

Parlando con la mamma ho scoperto che la bimba stava come mio figlio  e, tra l’altro, anche lei si alimentava con il gastrico, cosa che non fa più da mesi. Spero che mio figlio possa avere gli stessi risultati di questa bimba, perché esiste una grande percentuale di bambini, con diagnosi diverse, che hanno avuto netti miglioramenti, ma purtroppo ci sono anche altri bambini che non hanno ottenuto grandissimi risultati.

Chiaramente, nessuno può sapere cosa ci riserva il futuro ma è certo che io, per mio figlio, desidero la guarigione, nonostante sia consapevole che, nel caso di mio figlio, solo un miracolo ( a cui credo molto) potrebbe avverare questo desiderio e comunque, sarò almeno felice perché, in futuro, non avrò scrupoli o rimpianti  che mi farebbero vivere male.

Per questo motivo non ho mai mollato, nonostante alcune umiliazioni ricevute durante le raccolte fondi, dove mi veniva quasi da piangere, perché, cari Amici miei e caro Albano, qualche cattiveria alle spalle è arrivata, aggiunta anche ad umiliazioni da parte di persone ben vestite, che si sentivano "nobili" e, nell’avvicinarsi al gazebo, dove tenevamo la cassetta, mi prendevano la mano me la aprivano e mi davano 3 o 4 centesimi.

Davvero brutto tanto brutto ,ma grazie a Dio, il Signore ha premiato la mia costanza ed eccomi circondata da centinaia di amici che tutti i giorni mi lasciano dolcissimi commenti.

Grazie a tutti  Voi, ai vostri commenti che per me sono ormai una "droga" quotidiana, grazie Albano perchè ci sei sempre vicino, sei una persona splendida lo so, ora la tua risposta sarà "sono normale". Certo per te è normale perché, quando aiuti qualcuno, lo fai a cuore aperto e quando lo si fa volentieri è chiaro che ti viene da pensare che il tuo atteggiamento è normale.

Io posso garantirti che non è così in quanto ho conosciuto diversi artisti, ma nessuno ha fatto quello che hai fatto tu. Questo è sicuramente merito dei tuoi genitori che con tanto amore hanno saputo trasmetterti tutti questi valori e tutte queste qualità.

Un Grazie và a tutti voi Amici che come il grande Albano siete speciali e, come lui, mi siete sempre vicini.

Vi voglio bene.

Aspetto come al solito i vostri commenti, SRIVETE,SCRIVETE,SCRIVETE.

Categorie:Argomenti vari Tag:
  1. 11 Febbraio 2008 a 7:49 | #1

    A volte la stessa malattia evolve in modo diverso nelle diverse persone.

    A volte dà complicanze,a volte si stabilizza,a volte regredisce completamente.

    Mio padre aveva avuto un tumore al labbro inferiore:cancro dei piu’ brutti, per il quale non c’è via di scampo,era scritto sul mio testo di patologia.

    Parlai col professore il quale mi disse:”Signorina,si ricordi sempre che i libri servono come base,ma nella realtà è diverso.In una malattia intervengono diversi fattori a determinare l’andamento di una malattia,e tra questi fattori,è molto importante la reattività della persona.

    Aveva ragione:lo stesso giorno del ricovero di mio padre era stato ricoverato un signore con un tumore benigno al labbro inferiore(una piccola ulceretta;mio padre invece aveva già il labbro completamente devastato).

    Di quel signore dopo qualche mese ho visto la foto sul giornale;mio padre invece se n’è andato dopo circa 30 anni,e non per cancro!

    Ti abbraccio.faraluna

  2. patty
    11 Febbraio 2008 a 10:49 | #2

    ciao Giulia come va???e’ da un po’ che non aggiorni spero tutto ok….sai notizie per quel discorso di mio padre’??

    baciiiiiiiii

  3. Giulia
    11 Febbraio 2008 a 14:27 | #3

    Cara Faraluna si è proprio cosìa volte le malattie evolvono in modo diverso,grazie che ogni tanto passi da me io invece tra mille cose non riesco più ad andare in giro per i blog,ma voi amici blogger mi siete sempre vicino Vi Voglio bene.

    Cara Patty scusa,ma ancora non mi hanno fatto sapere niente oggi vado io a chiedere notizie,sai ai Dottori dell’oossigenoterapia bisogna starci dietro per avere qualche risposta.Ti farò sapere presto bacioni cara Patty,non preoccuparti quì è tuto ok,fra poco arriva il nuovo post.

    BUONA SETTIMANA A TUTTI

  4. GIULIA IMPORTANTE
    27 Febbraio 2008 a 17:10 | #4

    Cari amici nei giorni scorsi abbiamo fatto un post dedicato ad Albano,io vi avevo promesso che lo avrei spedito al suo indirizzo e.mail e poi l’avrei telefonato,bhe il post con tutti commenti lo inviai e dopo qualche giorno lo chiamai per dirglielo,ma lui mi chiese subito di Riccardino gli raccontati dei progressi e parlando di Riccardo mi dimenticai di chiedergli se gli avevano mostrato il post,perchè l’indirizzo che ho è quello che usa forse per lavoro,ma lo cura qualcun’altro,ma le volte che l’ho usato per inviargli le foto di Riccardino mi ha sempre telefonato per ringraziarmi,cari amici vi chiedo scusa è stata una distrazione mia e se fin’ora non ve l’ho detto era perchè speravo che mi telefonasse per parlare del post,evidentemente non gli è stato mostrato,ma rientrando in Italia spero di incontrarlo così oltre che ringraziarlo di persona gli mostrerò il post e i commenti stampati.

    SCUSATEMI!!!!

    BACIONI GIULIA

  5. Giulia
    16 Marzo 2008 a 17:03 | #5

    ANDATE SUL SITO DI ALBANO http://www.albanocarrisi.it CLICCATE SU NEWS TROVERETE LA RISPOSTA A QUESTO POST,HO APPENA TELEFONATO AD ALBANO,MI HA DETTO CHE NON EBE IL TEMPO DI RISPONDERE SUL MIO BLOG E ORA HA VOLUTO FARLO SUL SUO,HA SCRITTO ANCHE DEGLI AMICI BLOGGER!!!!

    WOW SEI GRANDE ALBANO E LA FRASE SUL TUO SITO “CERCAMI NEL CUORE DELLA GENTE” NONPOTEVA ESSERE PI§ APPROPRIATA E VERA. SEI UNICO CHE DIO TI BENEDICA!!!

Pagine dei commenti
I commenti sono chiusi.