Home > Argomenti vari > una cosa che non vi ho detto

una cosa che non vi ho detto

29 Aprile 2007

Scusate se ora vi dico una cosa importante che prima non vi ho detto per evitare di non essere creduta,purtroppo c’è dell’altro, Riccardo Pio ha oltre tutto l’immagine che gli arriva poco al cervello,praticamente lui non segue con lo sguardo,non focalizza ciò che gli passa d’avanti,lui capisce quando mi avvicino e vocalizza forse per dirmi ciao e fà eeehhh aaahhh ma non segue i miei spostamenti,anche questo tipo di problema potrebbe essere curato al therapies4kids speriamo che tutto andrà per il meglio. Sò come vi sentite,soprattutto chi ormai ha Ricky nel cuore da qualche giorno,pensate un pò quando lo dissero a me,ma basta parlare di cose tristi,diciamo così ora c’è un motivo in più per aiutare il piccolo Riccardino

Categorie:Argomenti vari Tag: ,
  1. ilgiardinodelcuore
    29 Aprile 2007 a 2:03 | #1

    ..leggi la mail….

  2. enzo
    29 Aprile 2007 a 2:45 | #2

    un bacio per una buonanotte
    Enzo

  3. salvio
    29 Aprile 2007 a 11:05 | #3

    vicino anche se lontano, ma vi abbrraccio forte padre pio vi aiuterà lui sa e vede

  4. Giuseppe
    29 Aprile 2007 a 12:18 | #4

    E’ una vera ingiustificata ingistizia, quella che ogni giorno dobbiamo assistere quando le riviste di tutto il mondo, annunciano che “l’attore..tot” è in vacanza in una località costosa e unica; il VIP tal de tali ha versato milioni di euro alla moglia per “GLI ALIMENTI”; e quante altre “CRIMINOSE INGIUSTIZIE” prevalgono a discapito del caso di questo bambino, che ha veramente il diritto e il vero bisogno di essere aiutato. Vorrei tanto essere nella politica (quella vera) per creare fondi “SPECIALI” per accogliere e risolvere casi come questo…alla faccia di quanti di soldi ne hanno e si cullano nella loro ipocrite popolarità, beffandosi dei “VERI” eroi di questo mondo…la gente comune. Ritengo una vera “presa in giro” a noi “UOMINI VERI”, quando “I RICCHI” ci invitano con le loro pubblicità pagate profumatamente, a fare beneficienza magari offrendo un solo euro per salvare chi ha bisogno! Rendiamoci conto, se tutte le istituzioni dello stato, i ricchi, i vip e qunat’altri lo possono, uniti, facessere il “loro dovere” allora non ci sarebbere più ne genitori e ne persone che si devono “umiliare” e chiedere un gesto umano per salvare e salvarsi! La vita è un diritto e tutti non dobbiamo dimenticarlo!!!!!!!
    CLEMENTE GIUSEPPE
    Autorizzo a pubblicare il mio indirizzo e-amil, per chiunque volessi commentare o commentarmi, GRAZIE!!!!!

  5. fragile.soul
    29 Aprile 2007 a 15:14 | #5

    Ciao,passo qui per la prima volta,il primo passo verso un’altra storia da capire,per potervi aiutare e stare vicini.
    Tornerò presto..
    Ricordate che siamo tutti un’unica famiglia,e anche Riccardo Pio sarà al sicuro sotto la nostra ala protettiva..
    Vi abbraccio,

  6. Fulvia
    29 Aprile 2007 a 16:40 | #6

    Sono passata perchè ho visto l’appello su Tiscali.
    Spero tanto che la fortuna, questa volta, giri dalla vostra parte e particolarmente di Riccardo Pio.
    Il mio non è un commento ma è possibile sapere a che punto sono le donazioni? Quanto ancora manca per questo “Viaggio della Speranza”?

    Auguri

    Fulvia

  7. roby
    29 Aprile 2007 a 16:59 | #7

    la storia del piccolo riccardino mi ha colpito molto ed emozionato,spero con tutto il cuore che presto si possano iniziare le cure per questo meraviglioso bambino!vi sono tanto vicino e pregherò per il vostro bambino.un abbraccio forte

  8. arioM
    29 Aprile 2007 a 18:29 | #8

    Io esco da una situazione pazzesca, ma farò il possibile per aiutarvi ed oltre che inserire il Vs.blog nei miei link, lo farò girare a p ersone che conosco. Auguri di tutto cuore

  9. Vito Marco Zerilli
    29 Aprile 2007 a 21:21 | #9

    Egregia Signora,
    mi chiamo Vito e la contatto dalla Sicilia. Intanto Le voglio assicurare il mio più tangibile supporto a questo caso che ancora una volta vede vittima i bambini. Ha un bambino bellissimo, e credo, che attraverso l’aiuto ,di chi ha la voglia di aiutare , Riccardo possa tornare a vivere una vita normale come tutti i nostri figli. Nel mio piccolo, ho mandato una email con oggetto: Aiutiamo Riccardo ad oltre 250 persone e famiglie a me care, con l’auspicio che con un piccolo ma sempre importante contributo si possa riuscire a sanare quella che adesso possiamo considerare una vita non giusta per un bambino quale è Riccardo.
    io spero che il sogno di Riccardo, che per noi è realtà, si possa avverare. Continui a lottare ,perchè ce ne è di bisogno, ma soprattutto continui ad avere la speranza che il futuro di Riccardo prima o poi cambierà. Noi cercheremo di fare il possibile, cercheremo di alimentare questa grande importante speranza che vede come protagonista il giovan e bellissimo Riccardo.
    Che Dio benedica Lei, Riccardo e logicamente tutta la Sua cara famiglia.

    Ancora una volta, con forza e coraggio, cerchiamo di andare avanti e cerchiamo di guardare ad un futuro certo e pieno di aspettative per il nostro Ricky.

    Cordialmente, con grande affetto, nonostante il nessun vincolo di parentela od amicizia, Vi abbraccio..
    Zerilli Vito Marco

  10. pittalis gianni
    29 Aprile 2007 a 23:34 | #10

    nel cielo,ci sono tante stelle,alcune piu’ vicine,altre ancor piu’ lontane,e altre ancora nate per mostrarci la via,come il piccolo riccardo,lui con la sua voglia di vivere,ci fa capire,che bisogna lottare.grazie,e tanta buona fortuna a riccardo e a tutte le persone che insieme a lui combattono questa battaglia…gianni pittalis onani’(nuoro)sardegna

  11. Ma.Le.
    29 Aprile 2007 a 23:43 | #11

    Carissimi genitori di Riccardo Pio sono un semplice bloggers che tramite il passa parola (devo ringraziare l’utente drogamaro) ha conosciuto il caso di vostro figlio. Ho pensato di inserire nella homepage del mio blog il link del vostro, in modo da far conoscere ai visitatori del mio diario la grave malattia che soffre il piccolo Riccardino. Non è molto, ma già altri bloggers stanno facendo girare la voce: più siamo meglio è.
    Un caloroso saluto a Voi ed a vostro figlio

    leonardo
    leonardo

  12. giangi
    30 Aprile 2007 a 5:22 | #12

    io non posso fare nulla sono impotente spero che tu soffra il meno possibile.

  13. patri
    30 Aprile 2007 a 13:52 | #13

    Sono impossibilitata ad aiutarVi ma spero di cuore che chi può permetterselo lo faccia di cuore…

  14. ELENA
    30 Aprile 2007 a 13:53 | #14

    cara Giulia,
    sappi che anche se tu non mi conosci io ti sono vicina e spero davvero di tutto cuore che possiate curare il piccolo Riccardo. io sto spargendo la voce e spero riusciremo tutti insieme ad aiutarvi.
    un abbraccio e un bacio al tuo bimbo bellissimo
    Elena

  15. Emidio
    30 Aprile 2007 a 14:40 | #15

    Coraggio Signora;
    Abbia forza Riccardo non parla non segue ma sono sicuro che come tutti i nostri bambini “SENTE” la presenza della sua mamma.
    Nel mio piccolo le assicuro la massima divulgezione e il mio massimo contributo economico, che moltre alla solidarietà è quello che piu’ serve al,se mi permette “NOSTRO” Riccardo.
    Un affettuoso saluto a lei e Forza Riccardo c’e la farai,siamo tutti con te,Auguri!!!!
    sono genitore

  16. angelo
    30 Aprile 2007 a 15:00 | #16

    Auguri……..auguri……..auguri

  17. Ale
    30 Aprile 2007 a 15:43 | #17

    Gentile Signora, il caso va portato all’attenzione dell’opinione pubblica immediatamente. Credo che uno dei veicoli più efficaci sia scrivere al blog di Beppe Grillo http://www.beppegrillo.it . Scriva IMMEDIATAMENTE. Noi blogger (meno conosciuti) nel frattempo faremo del nostro meglio. Coraggio.

  18. Mauro Falasca
    30 Aprile 2007 a 16:19 | #18

    Chi è genitore non può assolutamente rimanere indifferente difronte al dolore della mamma di Riccardo. In bocca al lupo Giulia!!!!

I commenti sono chiusi.